Centro Revisioni

Aperto dal Lunedi al Venerdi:
8.30 - 13.00 ; 15.00 - 19.00
Sabato: 8.30 - 13.00

Revisioniamo Autoveicoli, Autocarri max 35qt., Ciclomotori e Motocicli.

Prezzo revisione € 65.68

Offerte

Contatti

Pi.Erre Autoservice Snc.
Vle.della Gioventu'(zona stadio) - 71013
San Giovanni Rotondo(FG)

info@pierreautoservice.it

Tel. 0882/411514
Cell. 335/486297

Pi.erre. Line

KIT EMERGENZA AUTO (2080 hits)
KIT EMERGENZA AUTO
T-SHIRT pierre (1271 hits)
T-SHIRT pierre
inverno,sicurezza,pneumatici invernali,termico
ID articolo : 44
Audience : Default
Versione 1.00
Data di pubblicazione: 26/11/2014 8:52:52
Numero di letture : 190


INVERNO IN SICUREZZA



2014/2015



Prepararsi all’inverno e alle temperature rigide, per l’automobilista significa adottare alcune precauzioni che nei mesi più freddi rappresentano un investimento concreto sulla propria sicurezza e quella di chi ci viaggia accanto. È fondamentale, ad esempio, ricorrere alla sostituzione dei pneumatici, montando sul proprio veicolo quelli invernali (consigliati nel periodo tra novembre e marzo), rispettando le caratteristiche indicate dal costruttore. Pigrizia e portafoglio sono spesso i due motivi che invece inducono chi guida a rinunciare, sperando in un inverno «clemente», senza ghiaccio o nevicate. Insomma, ci si affida al caso. Dimenticando (o ignorando volutamente) che anche la legge impone ormai su gran parte delle nostre strade l’uso di catene o pneumatici invernali. Invece il tempo dedicato al cambio gomme e la spesa affrontata sono ampiamente ripagati, anche solo nel caso di un banale tamponamento in città. Per quanto ridotto che sia, un danno alla carrozzeria o alla meccanica della nostra automobile rischia di costare centinaia se non migliaia di euro. 




Le gomme invernali sono realizzate con una mescola a base di silice, un materiale che, a contatto con superfici particolarmente fredde, permette al pneumatico di scaldarsi più velocemente. Una caratteristica che, oltre alle particolari scanalature e lamelle del battistrada, migliora decisamente tenuta di strada e sicurezza di guida.  



I test dimostrano che la maggior parte dei pneumatici invernali in commercio, tra quelli più diffusi, hanno uno spazio di frenata sensibilmente inferiore rispetto ai loro omologhi in versione «estiva». Su un strada ghiacciata, ad esempio, ad una velocità di 30km/h la vettura equipaggiata con gomme invernali frena dai 12 ai 15 metri prima. Uno spazio di sicurezza che fa la differenza.  



Per ottenere poi le migliori prestazioni in termini di aderenza con il suolo, è consigliabile sostituire i treni di gomme la cui scanalatura del battistrada risulti inferiore ai 3,5 mm. di profondità. Sotto questa soglia, il vostro vecchio treno di gomme invernali non è più in grado di garantire gli standard di sicurezza.  



Il pneumatico invernale, va ricordato, non è indicato solo per neve e ghiaccio, ma ha anche una grande efficacia sul bagnato. Un aspetto spesso sottovalutato, che è causa, in presenza di «acquaplaning», di incidenti anche gravi.  



Il pneumatico invernale si riconosce non solo dai tasselli e la scolpitura del battistrada, ma anche da alcuni simboli, come il marchio «E» seguito da un numero che indica il Paese di omologazione. Altra garanzia di sicurezza è il simbolo «M+S» che significa fango e neve. 



 



Fonte:http://www.lastampa.it/2014/10/30/par ... e088dJJ2LD4TI/pagina.html


0
|  Links 
Pagina stampabile Invia questo articolo ad un amico
I commenti sono di proprietà degli autori. Si declina ogni responsibilità sul loro contenuto.

I Nostri Marchi

citroen, opelcitroen, opel